Conosci quest’uomo? No?

E se ti dicessi che lui, proprio lui, sarà la chiave di svolta nel tuo lavoro da Amministratore di Condominio?

Come avrai notato dal cordoncino al collo, lavora per Ryanair, difatti Daniele fa lo steward anche se preferisce farsi chiamare “Daniele l’hostess”.

Questo, ne sono certo, ti indurrà certamente ad immaginare che si tratta di un “personaggio”, ovvero di una persona che ha deciso di usare sé stessa per promuovere il suo modo di svolgere il mestiere ed un suo messaggio.

So che ti stai ancora chiedendo come mai proprio lui, che di certo non svolge la tua stessa professione, possa dare una svolta alla tua carriera lavorativa.

Lascia che ti spieghi il motivo e che te lo presenti: lui è Daniele Quarenghi.

Rientravo da un corso tenuto all’estero quando, dopo aver preso posto sul mio volo FR4196, la sua voce ha fatto capolino dagli altoparlanti di bordo. Sappiamo tutti che, nonostante il messaggio di benvenuto sia una forma di cortesia nei confronti del passeggero, sono veramente rare le volte che decidiamo di ascoltare attivamente.

Ma nella sua voce “AngloBergamasca” c’era qualcosa di diverso, qualcosa che si differenziava da tutti i messaggi passivamente recepiti durante i precedenti viaggi aerei; anche gli altri compagni di viaggio se n’erano accorti, anche loro in ascolto, incuriositi.

Grazie ad un ottimo e ben studiato mix di battute sia in inglese che in italiano ed il coinvolgimento, mai invadente o “pesante”, dei passeggeri e dello staff, le due ore di volo sono passate alla velocità della luce facendo anche dimenticare la mezz’ora di ritardo in partenza causa mal tempo.

Daniele è stato l’elemento inaspettato di quel viaggio.

Probabilmente ci saranno state persone con indole differente, che forse non avranno pienamente gradito, ma sono certo che nessuno dimenticherà “Daniele l’hostess”.

Perché? Analizziamo insieme i diversi aspetti:

  1. RELAZIONE E COMUNICAZIONE: ha saputo creare un mix tra ciò che ci si aspetta dal personale di bordo (professionalità, sicurezza, attenzione) e ciò che ci si aspetta da un amico (goliardia, senso dello humor, battute, divertimento, comprensione)
  2. EMPATIA: ha saputo stemperare la tensione che ogni volo aereo ha in sé; alcune persone hanno paura di volare e questa leggerezza potrebbe aiutarli a vivere l’esperienza con minor ansia
  3. PERSONAL BRANDING: ha saputo differenziarsi nettamente dai suoi colleghi (un giorno anche lui potrebbe trovarsi in competizione per un posto di lavoro e il suo stile potrebbe aiutarlo non poco)
  4. MARKETING: ha saputo proporre e proporsi in maniera innovativa, non scontata, divertente pur mantenendo il suo ruolo istituzionale
  5. VENDITA: ha saputo vendere bene, cosa estremamente importante in una compagnia low-cost che recupera un po’ di introiti con la vendita di … tutto ciò che può vendere in volo. Per la prima volta nella mia vita anche io ho fatto acquisti tra le nuvole (avrò preso oltre 500 voli in tutta la mia vita)
  6. COMUNICAZIONE EFFICACE: ha saputo vendersi bene; il fatto stesso che abbia preso spunto da lui per scrivere un post che ti possa aiutare ne è la prova
  7. INNOVAZIONE: ha saputo sdoganare l’immagine stereotipata dello steward regalando una nuova figura professionale che, in futuro, potrebbe costituire un nuovo standard minimo per le compagnie aeree che vogliono differenziarsi
  8. CORAGGIO: ha saputo uscire dalla propria “zona di comfort” e decidere di mettersi in gioco accettando il giudizio degli altri, anche se negativo. Sa di non poter piacere a tutti e se ne frega altamente; preferisce svolgere il proprio lavoro come piace a lui, rischiando di non piacere e di essere criticato, piuttosto che rimanere nel classico ruolo, un pochino noioso a dire il vero
  9. TEAM BUILDING: ha saputo coinvolgere tutto lo staff, compresa la timidissima Nicole che aveva iniziato a lavorare come hostess da soli due giorni. Anche gli altri componenti dello staff cercavano, riuscendoci piuttosto bene, a rendere più piacevole il soggiorno a bordo. Sia ben inteso, la Star è rimasta “Daniele l’hostess” per tutta la durata del volo

Ed ecco perché Daniele può aiutarti. Leggi i punti sopra e prova a immaginarti al suo posto, scrutato ed analizzato attentamente dai tuoi Condomini. Come ti giudicherebbero in ognuna delle aree sopra riportate?

Ovviamente, il ruolo di Daniele da più spazio all’animo da “cabarettista”, in quanto nel suo lavoro, molto più sociale del tuo, è certamente più semplice l’apprezzamento per una figura più leggera, ma sempre preparata e professionale.

La domanda che devi porti non è “che personaggio essere o diventare” ma “che persona sei agli occhi dei condomini” e, soprattutto, se questa persona rispecchia quello che vorresti essere per loro.

Quali sono gli aspetti che ti differenziano dai tuoi colleghi (leggasi concorrenti)?

Prenditi tempo per rispondere a questa domanda, anche pubblicamente se ti va di ricevere una mia risposta, commentando qui sotto 😉

Non perderti il prossimo articolo, in cui prenderò in esame e ti darò suggerimenti operativi “snocciolando” uno per uno questi 9 punti, ovvero gli stessi punti che rendono “Daniele l’hostess” speciale agli occhi dei Clienti:

  1. RELAZIONE E COMUNICAZIONE
  2. EMPATIA
  3. PERSONAL BRANDING
  4. MARKETING
  5. VENDITA
  6. COMUNICAZIONE EFFICACE
  7. INNOVAZIONE
  8. CORAGGIO
  9. TEAM BUILDING

A presto!

Scrivi qui un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>